mercoledì 13 dicembre 2017

CUMIAG DICEMBRE 17


CÜMIAC(G)

DICEMBRE2017

FOGLIO INFORMATIVO A CURA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE - PRO MANUSCRIPTO


Cari Comignaghesi
nel porgerVi i più sinceri auguri per le imminenti feste, l’Amministrazione comunale ha il piacere di informarVi su ciò che è avvenuto ed è stato fatto in quest’ultimo semestre.
IN BIBLIOTECA CON “UN FILO TIRA L’ALTRO” NASCE AMICIZIA E SOLIDARIETA’
L a biblioteca civica di Comignago, forte del successo ottenuto lo scorso anno, propone serate dedicate ad appassionate/i di lavori a maglia: è un’occasione per imparare, condividere la propria esperienza, facilitare e consolidare vecchie e nuove amicizie.
Un congruo gruppo di giovani signore è al secondo anno di entusiasta “lavoro”. La proposta iniziale era di mettere in comune esperienze ed insegnamenti reciproci  nel campo del ricamo.
Raggiunto l’obiettivo primario della aggregazione, è sorto anche il desiderio di dedicare tempo e abilità per aiutare persone in difficoltà. Le nostre signore,  aderendo alla richiesta del reparto  maternità dell’Ospedale di Borgomanero, stanno sferruzzando copertine per neonati che consegneranno a favore di mamme e partorienti  in difficoltà economiche.
Per chiudere in dolcezza, ogni serata è occasione per gustare le deliziose torte preparate dalle stesse mani operose.
 L’ALBERO MONUMENTALE PATRIMONIO VERDE DEL PIEMONTE
Il grande cedro dell’Himalaya o del Libano, come comunemente i Comignaghesi lo ricordano, è stato inserito tra i nove alberi monumentali patrimonio verde della provincia di Novara.
Con il suo tronco di 6 metri di circonferenza e l’altezza di 33 metri ha meritato il titolo di “monumentale” per età e dimensioni.
Si pensa sia stato piantato all’inizio del ‘900 durante la costruzione della villa di famiglia di Natalina Rossi, poi donata dalla stessa per realizzare l’asilo per i bambini ed ora sede del Comune.
Dal settore forestale della Regione Piemonte apprendiamo che “le piante cosiddette monumentali sono un bene comune da tutelare per il loro valore naturalistico, paesaggistico e storico. Rappresentano pure un’opportunità di sviluppo turistico ed educativo”.
L’Amministrazione lo ha ulteriormente valorizzato con un tappeto verde e le panchine che lo circondano sono punto d’incontro per i giovanissimi.
REALIZZAZIONE DI NUOVI LOCULI CIMITERIALI
Nel mese di settembre la Giunta ha deliberato l’approvazione del progetto finalizzato alla realizzazione dei nuovi loculi e cellette ossario presso il cimitero comunale.
I loculi verranno assegnati in concessione per quaranta anni agli interessati che faranno pervenire apposita istanza agli uffici comunali.
La richiesta, da inoltrare nel rispetto del Regolamento Comunale, dovrà essere sottoscritta dal richiedente e protocollata dal Comune negli orari di apertura degli uffici, accompagnata da un documento d’identità e codice fiscale.
Alla domanda dovrà essere altresì allegato l’impegno del richiedente a versare, a titolo di acconto, la somma pari al cinquanta per cento del costo di assegnazione del singolo loculo che verrà determinata in sede di approvazione del progetto definitivo.
Per informazioni su modalità, prenotazioni e prezzi ci si può rivolgere in Comune.
NUOVA LUCE IN PAESE
Grazie al contributo regionale erogato al nostro Comune in seguito alla nostra adesione ad un apposito bando di gara (contributo pari al 70% dell’importo preventivato per i lavori), prossimamente si procederà alla realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione pubblica e all’adeguamento e sistemazione di quello esistente.
Il nuovo impianto di illuminazione architettonica in esterni relativa alla facciata della chiesa ed alla scalinata d’accesso denominata “De Giorgi” si inserisce in un programma comunale di riqualificazione tecnologica degli impianti di illuminazione pubblica comunale, ma anche nel progetto di valorizzazione dei monumenti storici presenti nel comune. Pertanto, mentre la riqualificazione tecnologica degli impianti ha come obiettivo l’efficientamento dei centri luminosi stradali (in particolare di via Volta), l’illuminazione dei monumenti ha come obbiettivo, sia la loro fruizione anche nelle ore notturne, sia il conferimento agli stessi del merito di attenzione.
La luce artificiale infatti non è un semplice sostituto della luce naturale, ma assume un ruolo di valorizzazione di determinati contesti architettonici.
Cosi, in modo originale, grazie ad un uso sapiente della luce, il paese promuove sé stesso, esponendo alla vista di tutti i propri luoghi di pregio.
Nel sito del Comune troverete la descrizione dell’intero progetto con una esaustiva descrizione dei modi e dei mezzi che verranno utilizzati.
DUE TAVOLINI ED UN GAZEBO PER IL PARCO COMUNALE
Nel mese di novembre alcuni consiglieri comunali aiutati dai volontari, hanno posato un tavolo in marmo ed un gazebo nel giardino del Comune. Un secondo tavolo verrà posato prossimamente.
I tavoli sono due lastre di marmo che furono la pavimentazione dei pianerottoli della vecchia villa Rossi-Giannone, rimossi per motivi di sicurezza durante i lavori di ristrutturazione che ne hanno fatto l’attuale sede comunale.
Il gazebo è stato invece gentilmente offerto dalla ditta “Moreno” di Fontaneto che sentitamente ringraziamo.
Le strutture sono ora di pubblico utilizzo e nella bella stagione potranno essere un piacevole ritrovo per chi recandosi in biblioteca decidesse di consultare un libro all’aperto, consumare una merenda in compagnia o semplicemente ritrovarsi.
Ringraziamenti vanno al Geom. Enzo Servidio ed al Signor Bruno Zampogna che hanno offerto materiali e mezzi meccanici per i lavori in muratura e per la movimentazione delle lastre di marmo (peso 4 quintali!!).
Ovviamente grazie ai pazienti volontari, sempre puntuali e presenti.
PULIZIA E MANUTENZIONE DEI TERRENI
In ottemperanza agli articoli 29 e 31 del D.Lgs n. 285/1992 del nuovo codice della strada “PIANTAGIONI E SIEPI”, che impongono la pulizia e la manutenzione di terreni e aree di pertinenza delle strade comunali per la salvaguardia della circolazione stradale, del decoro, dell’igiene e della salute pubblica e preso atto che in molte aree, non risultando attuati gli interventi prescritti, lo stato della vegetazione era tale da compromettere i suddetti aspetti rispetto alla viabilità o addirittura anche la sicurezza e l’efficienza della pubblica illuminazione, a partire dal mese di ottobre si è disposto, mediante idonea comunicazione, di far rispettare gli obblighi sopra citati.
I proprietari dei terreni interessati (in prossimità di strade e che necessitano di intervento) sono stati invitati a rispettare l’obbligo di manutenzione entro 15 giorni dal ricevimento della comunicazione. Questo onde evitare di incorrere in sanzioni o che gli interventi venissero eseguiti d’ufficio con addebito delle spese sostenute.
Spinti da senso civico ( o più semplicemente intimoriti dalle sanzioni) la quasi totalità degli interessati ha provveduto in merito rendendo le vie coinvolte decisamente più sicure, luminose e spaziose.
Prossimamente si provvederà a contattare i proprietari dei terreni delle zone del paese mancanti.
Per informazioni e chiarimenti gli interessati possono contattare l’ufficio di polizia locale dal lunedì al venerdì dalle 11,00 alle 12,00 o l’ufficio tecnico il sabato dalle 9,30 alle 12,30.

Codici e regolamenti di riferimento sono facilmente consultabili anche in internet.

LA NOSTRA”BUONA SCUOLA”
GENITORI IMBIANCHINI PER UNA SCUOLA PIU’ BELLA
A conclusione dell’anno scolastico un gruppo di genitori si è impegnato a tinteggiare le aule della scuola primaria con i prodotti donati dalla ditta Akzo Nobel per un valore di circa 2000 euro.
Venerdì 30 giugno i bambini sono stati invitati a tagliare il nastro inaugurale di una scuola rinnovata. La dirigente scolastica, il sindaco e le maestre ringraziano i genitori e i responsabili di Akzo Nobel che hanno reso realtà questa opera di miglioramento.
INIZIO ANNO SCOLASTICO 2017 PER LA SCUOLA PRIMARIA
Lunedì 11 settembre è iniziato il nuovo anno scolastico. La nostra scuola primaria è frequentata da 94 alunni: 15 in prima, 17 in seconda,14 in terza,25 in quarta e 23 in quinta. Le insegnati sono le stesse dell’anno scorso.
I progetti più importanti finanziati dal Comune sono il potenziamento della lingua inglese per tutte le classi con insegnante madrelingua; il musical “Pinocchio” (danza, canto, recitazione) finalizzato alla realizzazione di uno spettacolo che si terrà prima di Natale e, solo per la quarta e la quinta, la continuazione dell’insegnamento del flauto da parte di un maestro di musica.
Altri progetti e laboratori verranno definiti successivamente nel corso dell’anno e così le gite.
Contemporaneamente alla scuola primaria sono pure iniziate le attività dei più piccoli al nido e alla scuola dell’infanzia.
Con l’inizio dell’anno scolastico, per la scuola primaria ed infanzia, si è rinnovato l’impegno dei volontari che accolgono, dalle 7,30 e fino all’arrivo degli insegnanti, gli alunni i cui genitori si recano al lavoro.
Un impegno promosso dall’Amministrazione comunale che permane da oltre un decennio e che i volontari pensionati svolgono con passione. E’ un’occasione per avvicinarsi al mondo della scuola, offrire un servizio ai genitori e simpatizzare con i vivaci bambini.
FESTA PER I 10 ANNI DEL NIDO DEGLI SCOIATTOLI
Sabato 30 settembre gioiosa festa di compleanno all’asilo nido per bimbi, genitori, nonni, ex allievi ora già alle medie per ricordare i dieci anni dalla fondazione.
Nato nel 2007 come asilo comunale voluto dall’Amministrazione Luisa Cucchi, il nido ha avuto sede presso la Villa Natalina Rossi e dal 18 settembre 2010 si è trasferito nella nuova sede nel plesso scolastico che ospita la scuola primaria e quella dell’infanzia.
Le educatrici sviluppano con entusiasmo il cammino educativo dei piccoli avvalendosi degli incontri di laboratorio di lettura a tema tenuto dalle volontarie della biblioteca.
La gestione è ora affidata alla cooperativa sociale “Il salice” fondata dalle stesse educatrici e sta lavorando a pieno ritmo con l’arrivo entro fine anno di circa 24 bimbi.
PLURI-PREMIATA LA SCUOLA G.UNGARETTI DI COMIGNAGO
 La favola del contadino Gino che aveva ricevuto in dono un piccolo robot da una famiglia proveniente da Robolandia costretta ad “atterrare”, è stato il tema conduttore che ha collegato il progetto dei nostri ragazzi al concorso nazionale “Officina robotica 2017” promosso da Pleiadi e Vivigas con lo scopo di introdurre strumenti avanzati nella didattica.
Sono 25 i bambini che hanno aderito al concorso realizzando un piccolo robot con materiale di recupero e raccontando l’esperienza concreta imparata durante l’anno.
Grande gioia per alunni e maestre quando si sono visti assegnare il primo premio nazionale consistente in 500 euro e materiale per l’allestimento di un laboratorio di robotica per tutto il plesso.
“Vietato dire che non ce la faccio” è stato invece il motto degli alunni della scuola primaria di Comignago che con le insegnanti hanno preparato un plastico raffigurante un modello di come secondo i loro gusti dovrebbe essere il giardino antistante la scuola, con tutte le caratteristiche adatte a trascorrere il tempo libero: un parco giochi a loro misura progettato per un tempo da dedicare alla scuola con laboratori ed ai giochi duranti gli intervalli.
Aderendo al concorso indetto dalla Brico che stanziava 1000 euro per il miglior progetto ed il maggior numero di contatti da inviare alla società,i nostri ragazzi hanno presentato il progetto che riguardava la realizzazione del parco come da plastico esposto nella scuola. Gli alunni hanno coinvolto i loro parenti, gli amici, i conoscenti arrivando a conquistare il secondo premio nazionale e ad incassare il premio di euro 1000 che sommato al premio di euro 500 “Robot one” sarà il contributo per gli interventi nel parco.
Il prato antistante la scuola si prestava per accogliere tutta l’esuberanza dei bambini ma occorreva metterlo in sicurezza e creare angoli dediti alle coltivazioni ed ai laboratori
Ci hanno pensato i genitori, gli stessi che avevano già tinteggiato le aule, provvedendo a piantare azalee, una vigna ed un piccolo orto, posizionando tappeti verdi sintetici intorno al parco, un gazebo con tavoli e panche che hanno già ospitato dei laboratori.
Il sindaco Piero David, ringraziando i genitori e le maestre, ha regalato ai 90 scolari schierati nel parco, dei bulbi che piantati ora fioriranno in primavera. A loro volta i bambini hanno regalato, per ora, dei fiori di plastica di loro produzione e per dimostrare il loro entusiasmo di Comignaghesi Italiani, si sono esibiti cantando l’Inno di Mameli.
Non solo compiti teorici per i piccoli scolari, anche educazione alla cura dell’ambiente ed al gioco amichevole.
NATI PER LEGGERE UNA SETTIMANA DI LETTURE IN COLLABORAZIONE CON LE SCUOLE
La settimana dal 23 al 27 ottobre ha visto arrivare in biblioteca tutti i bambini dalla scuola dell’infanzia alla primaria di Comignago ed anche i piccoli della scuola dell’infanzia di Agrate Conturbia.
Accompagnati dalle maestre, chi sfidando il traffico della via Principale, chi attraverso i prati che costeggiano la scuola e la biblioteca, con attenzione hanno ascoltato le letture a tema per ogni età e partecipato ai laboratori preparati dalla volontarie della biblioteca aderenti al progetto Nati per leggere.
Un appuntamento che si rinnova ogni anno con l’obiettivo di avvicinare i bambini alla lettura anche attraverso il dialogo e la manualità.


MANIFESTAZIONI ED EVENTI
COMIGNAGO SI E’ ACCESA CON UN GUSTO DA BORGO ANTICO
Dal pomeriggio di sabato 17 giugno per le vie del centro chiuse al traffico si respirava aria pulita da borgo antico mentre solerti organizzatori (Pro Loco, Comignago Calcio, Biblioteca, Comune) e proprietari di bancarelle si apprestavano ad allestire l’edizione 2017 de “Comignago s’ accende”.
I bambini, grandi fruitori dell’evento, potevano girare e giocare liberi dai pericoli del traffico riappropriandosi della piazza come facevano una volta i lori genitori.
Le volontarie della biblioteca nel parco del Comune hanno allestito giochi creativi ricavati da materiale di recupero ai quali i ragazzi si sono cimentati alla salubre ombra del nostro monumentale cedro dell’Himalaya.
Dalle 14,30 sono state aperte le esposizioni delle bancarelle con articoli vari: gioielli, bigiotteria, ceramiche dipinte a mano, prodotti di bellezza, fiori eseguiti all’uncinetto, giocattoli di legno, creazioni di artisti e hobbisti comignaghesi e di fuori paese.
Uno sguardo è andato anche alle mostre fotografiche allestite presso la sede del Comune che ricordavano gli eventi della giornata del Fai che aveva interessato Comignago e che ritraevano delicati aspetti e momenti della natura.
Sempre in Comune sono stati presentati i lavori del gruppo “Nati per leggere” presso l’asilo nido ed i laboratori per i ragazzi della primaria.
Nel corso della manifestazione si è dato anche inizio al secondo Palio dei Rioni che iniziato il martedì 20 giugno è continuato fino a domenica 25 presso il campo dell’oratorio abbinato alla festa patronale di San Giovanni Battista. Il parroco Don Sabino ha benedetto il palio ed i concorrenti ed in seguito si è proceduto al sorteggio dei rioni. La cerimonia è stata solennizzata dalla manifestazione degli sbandieratori di Arsago Seprio.
Purtroppo il sole cocente non ha risparmiato i pomeriggi e la folla si è fatta attendere sino a sera per partecipare sabato al concerto “Live Disco Show” in Piazza Martiri e domenica per chiudere la festa in “bellezza” con l’elezione di Miss Lago Maggiore abbinata al concorso nazionale “Una ragazza per il cinema”
Naturalmente la parte gastronomica l’ha fatta da padrona: in Piazza Martiri salamelle e birra alla spina proposte da Comignago Calcio ed in via Visconti la porchetta della Pro Loco.
Un grazie sentitissimo va a tutti i volontari che con pazienza si sono prestati alla buona riuscita dell’evento mettendo in campo tutte le loro migliori energie e sfidando due giorni di caldo eccezionale che purtroppo un po’ ha penalizzato l’affluenza di pubblico.
Un grazie particolare va al Signor Marco Klaus che con abnegazione mirabile è riuscito ad organizzare e coordinare l’intera manifestazione, appianando asperità, risolvendo problemi, aggirando ostacoli, concretizzando idee e proposte.
Un ultimo grazie va ai critici, agli scettici, ai detrattori… che con il loro pessimismo hanno dato energie e motivazioni in più agli organizzatori per dimostrare che nonostante le scarse risorse si può fare ancora comunità… o comunque provarci.




AVVISI
SOSTITUZIONE CONTATORI DELL’ACQUA
Si informa che ACQUA NOVARA.VCO ha avviato una massiva campagna di sostituzione dei misuratori idrici vetusti, totalmente gratuita per l’utente.
Nel sito del Comune potrete trovare i nominativi e le fotografie per un rapido riconoscimento degli addetti delle imprese aggiudicatarie che opereranno sul territorio.
Comunichiamo inoltre che per andare incontro alle esigenze degli utenti che lavorano, le ditte incaricate fisseranno gli appuntamenti anche di sabato.
VOLONTARI COMUNALI
Tutti i maggiorenni del nostro Comune che volessero far parte del Gruppo dei Volontari Comunali possono far domanda compilando apposito modulo.
E’ sempre possibile iscriversi e non è mai troppo tardi per farlo. Il Vostro sarà un contributo importante.
Informazioni presso il Comune

Tutte le Vostre comunicazioni dovranno pervenire
-          per posta all’indirizzo                    COMUNE DI COMIGNAGO Via Principale 4
-          per email all’indirizzo                    informa.cittadino@comune.comignago.no.it

mercoledì 7 giugno 2017

CÜMIAC(G) - GIUGNO 2017

Pubblichiamo il numero di giugno 2017 del foglio informativo  CÜMIAC(G)









Pubblichiamo il numero di giugno 2017 del foglio informativo  CÜMIAC(G)

venerdì 17 febbraio 2017

CELESTINA. IL MISTERO DEL VOLTO DIPINTO.

Marco Scardigli alla biblioteca civica di Comignago


Sala Consiliare del Comune di Comignago 
– Via Principale 4 – 
Venerdì 24 Febbraio p.v. – Ore 21.00.

In occasione del decimo anniversario della propria fondazione la biblioteca civica di Comignago organizzerà una serie di eventi. Inizierà gli incontri lo scrittore novarese Marco SCARDIGLI presentando il suo ultimo libro:  

CELESTINA. Il mistero del volto dipinto.

Scardigli, ha insegnato storia coloniale presso l’Università di Pavia, ed ha indirizzato principalmente i suoi scritti alla saggistica relativa alla storia militare ed in particolare alla trattazione della guerra, delle battaglie e della cultura bellica. Numerosi sono gli scritti in tal senso: Lo scrittoio del Generale (2006); La lancia, il gladio, il cavallo (2010); Le battaglie dei cavalieri (2012); Cavalieri, mercenari e cannoni (2014); Viaggio nella terra dei morti: La vita dei soldati nelle trincee della Grande Guerra (2017). Nei suoi scritti storici lo scrittore ha colto gli aspetti  politici degli eventi narrati, ma anche i coinvolgimenti sociali ed umani delle popolazioni interessate.
Questi elementi sono ulteriormente esaltati nel suo ultimo romanzo. CELESTINA. Il mistero del volto dipinto. Scritto in forma di “Noir”, forma letteraria che accresce la capacità dell’autore di tenere il lettore vincolato alla pagina, il libro,attraverso la descrizione meticolosa di numerosi personaggi, alcuni storici, apre una finestra sulla vita sociale di Novara e di alcune zone del Lago Maggiore agli inizi del 1900. Mediante queste descrizioni l’Autore ci fa rivivere i conflitti di una società, parte in decadenza e parte in attesa di un’evoluzione positiva del futuro progresso, le miserie e gli atti eroici del vivere quotidiano: la storia perenne dei VINTI e dei VINCITORI.


DIECI ANNI INSIEME


In un freddo mese di gennaio, non privo di neve, di dieci anni fa alcuni meritevoli promotori proposero l'apertura della

BIBLIOTECA CIVICA DI COMIGNAGO

Un buon numero di volontari, con buona volontà ma senza una grossa preparazione specifica, aderirono con entusiasmo alla proposta, convinti di creare un centro di aggregazione culturale nel nostro piccolo Paese. Come strumento guida è stato adottato il Manifesto UNESCO per le biblioteche pubbliche che individua in tali istituzioni la forza vitale per promuovere l'istruzione, la cultura e l'informazione con la finalità di promuovere la pace e il benessere spirituale delle menti di uomini e donne. Come auspicato dall'UNESCO che invita i governi nazionali e locali a sostenere le biblioteche pubbliche, le Amministrazioni Comunali, succedutesi in questi anni, non hanno mai mancato a dare il loro sostegno fattivo alla nostra biblioteca. Ci auguriamo che questo aiuto e sostegno non verrà a mancare, nonostante le ristrettezze di bilancio, anche negli anni a venire.
Ma un ringraziamento va indubbiamente riconosciuto a tutta la popolazione comignaghese che ha aderito entusiasticamente all'iniziativa con la generosa donazione di libri, sin dall'inizio della iniziativa e perdura tuttora..
Ma tutto questo non si sarebbe potuto realizzare senza la partecipazione dei Volontari che, nel pieno rispetto della legge sul volontariato, hanno sempre prestato gratuitamente la loro opera per il censimento, la conservazione e il prestito dei libri, nell'organizzare numerosi incontri culturali, nella partecipazione a tutti gli eventi del nostro Paese.



giovedì 16 febbraio 2017

SCUOLA DELL'INFANZIA DI AGRATE IN BIBLIOTECA

Mercoledì mattina la biblioteca è stata allietata da una gradita sorpresa: 
i bambini della scuola dell'infanzia di Agrate, 
accompagnati dalle loro insegnanti, sono venuti a conoscere la biblioteca!
Le nostre  hanno accolto con gioia questi nuovi lettori invitandoli a coltivare il piacere di una buona lettura. 
Hanno dato contenuto alla mattinata leggendo ai ragazzi, molto attenti e composti, la storia del pesciolino GUIZZINO che, aiutato da tanti altri piccoli pesciolini, riesce a spaventare, costringendo alla fuga un grosso pesce. 
La storia è stata illustrata nel suo divenire da immagini preparate dalle volontarie, ma con la fattiva partecipazione dei bambini.

"Conosco un pesciolino
che a forza di nuotare
scoprì d'essere vicino 
a dove dorme il mare

...................
Quel pesce era un bambino
Un libro era quel mare
Salta nelle pagine andiamo a navigare"

Guido Guarzo
Tratto da "GOCCE DI VOCE"







venerdì 13 gennaio 2017

UN FILO TIRA L'ALTRO

Parlano di noi ....
o meglio parlano di "UN FILO TIRA L'ALTRO" un gruppo di signore comignaghesi, sempre più attive e affiatate, che si riuniscono al Venerdì sera presso i locali della nostra biblioteca. Tra un pasticcino, un tè, qualche chiacchiera coltivano l'arte del cucito, del ricamo e dell'Amicizia. Complimenti!


Articolo pubblicato sull'Informatore del 23/12/2016 a firma i.p.

Ma non finisce qui. Il gruppo ci ha comunicato il calendario delle prossime riunioni. E noi lo pubblichiamo con piacere:


giovedì 12 gennaio 2017

MODIFICA ORARIO APERTURA


Finite le vacanze di fine anno, anche la nostra biblioteca riprende la propria attività, con una piccola variazione d'orario: 

il GIOVEDI' l'apertura sarà 
dalle ore 14:00 alle ore 16:00 

Allegato il nuovo orario di apertura.